Biography

Rodolfo Pilari è nato a Firenze.
Architetto e Artista, partecipa attivamente con mostre personali e manifestazioni pubbliche alle ricerche artistiche degli anni ottanta, con particolare riferimento alle esperienze post concettuali ed alle attività espositive delle Gallerie Fiorentine Zona No Profit Art Space, Schema, Salone di Villa Romana Florenz.

Redige progetti e partecipa a mostre in varie città italiane attraverso l’adesione a concorsi di idee, approfondendo, dopo un breve periodo modernista post accademico, un linguaggio architettonico di derivazione classica insieme allo studio della relativa manualistica. Da Vitruvio fino ai Trattatisti settecenteschi. Imitazione, copiatura, riproduzione del modello, diventano gli elementi salienti di tale ricerca che ha nella città antica la sua ispirazione.


Questo Sito Web è nato nel 2015.
Si è sviluppato attraverso modifiche e aggiornamenti, lentamente , quasi in forma artigianale e con l’aiuto prezioso di Fabio Fresolone e del suo studio.
Documenta e accoglie i miei lavori a partire dalla fine degli anni ’70 fino ad oggi. Non sono presenti i precedenti e iniziali lavori a carattere pittorico, dal 1970 fino alla partecipazione alla X Quadriennale d’Arte del 1975.
Tre sono le immagini chiave che ho scelto per la lettura e la comprensione del mio lavoro. Salviamo Santa Cristina rappresenta la ricerca del cuore perduto. Il luogo della memoria e del ricordo.
L’idea di un’arte non solo tautologica e autoreferenziale.
Capolavori non se ne producono più rappresenta l’aspetto minimalista, la riduzione al minimo dell’estetica e dell’arte come decorazione, che caratterizzava soprattutto l’entusiasmo dei miei primi lavori.
Oggi, in qualche modo, l’opera si ritrae per far posto a Il Combattente.

Per il mio lavoro attuale uso soprattutto la fotografia e la cine ripresa. Non essendo di base un fotografo uso questi strumenti prevalentemente come un mezzo per documentare una idea. Utilizzo pertanto strumenti di ripresa non professionali e spesso in automatico, proprio per ridurre al minimo l’aiuto della tecnologia in virtù di una maggiore sensibilità dell’opera compiuta.
(Un caro amico, campione e grande pilota di auto riusciva a vincere e battere gli avversari che conducevano mezzi di maggior potenza e valore commerciale con una macchina più modesta proprio in virtù della sua abilità).

Alcune opere fortunate si realizzano con un solo scatto e nello stesso spazio temporale. Altre sono il frutto di una elaborazione più complessa che attinge a immagini diverse anche nel tempo. E’ per questa ragione che la cronologia e la datazione dei miei lavori è difficile. Preferisco allora muovermi in una dimensione circolare, sferica, dove la memoria riaffiora lentamente insieme al tempo che è perduto. Alcune delle mie opere sono spesso il frutto di incontri letterari. Woland per esempio. Altre attingono invece dalla cronaca, anche a quella più cruda e terribile, come per esempio in Bocca di Rosa. Altre ancora, come Vampa o Salviamo Santa Cristina, sono opere in cui la dimensione artistica dell’ immagine rafforza la denuncia di un problema sociale.

Con la intrusione abusiva nel padiglione del Belgio alla Biennale di Venezia 2019 e successivamente al Caffè Florian, prendono corpo e mi accompagnano nel mio attuale percorso artistico, tre nuove figure. L’ irriverente e goliardico Capone, il barbuto portatore di luce Lucifero e l’enigmatico guerriero mascherato Il Combattente. A questi si aggiunge l’ affascinante e dolce Marilyn, che Capone incontra in una mattina di bianca rugiada in un cartellone pubblicitario. Per ultimo l'affascinante e misterioso Rachele Paroli. R.P. è il ritratto, il titolo e la storia di un dipinto perduto. Fu esposto a Roma alla x Quadriennale del 1975 e acquistato da un anonimo collezionista. Rivive oggi nelle vesti e nel suo mondo fantastico. Questi personaggi di fantasia sono il mio gruppo di lavoro che vestono in qualche modo tutte le immagini e danno vita ad un nuovo viaggio immaginifico.

Nel 2021 ho realizzato delle performance e dei video in continuità e ispirandomi allo stile che caratterizzava quello delle mie prime performance degli anni settanta e cioè un agire prevalentemente in anonimato, senza una occasione ufficiale e per un pubblico occasionale. (La Biografia riporta quelle realizzate nelle vie del quartiere di San Niccolò a Firenze , nella Piazza Pierozzi di San Casciano Val di Pesa, il grande graffito a parete realizzato al buio di notte nella galleria Unimedia di Caterina Gualco e Claudio Costa a Genova, accompagnato dall’ Eroica di Beethoven, etc…)

Sono brevi filmati, auto riprese, girati con una tecnologia elementare che ne evidenzia volutamente l’aspetto amatoriale. I protagonisti, muti, eseguono semplici gesti spesso ripetuti: lo sfogliare le pagine di un libro, il cogliere e il posare di una rosa, il saluto ad ogni auto- mobile rombante che spunta e sparisce ad una curva, la danza di un bastone in una antica fornace, l’automatismo surreale di un escavatore, l’attraversare lento della scena… il volteggiare al vento di un mantello.

Gli attori protagonisti sono oggi i personaggi che ho sopra citato. Il palcoscenico è la strada ( Capone & la 1000 Miglia ), le sponde del Lago Maggiore ( Marilyn, Vampa e Lucifero ), l’antica Fornace di Solaro che fa da sfondo alle esercitazioni e alle coreografie de Il Combattente. La colonna sonora sono i suoni prodotti dalla natura: lo sciabordio dell’acqua, il sibilo del vento e altri suoni o rumori occasionali. Nel video di Marilyn, questi suoni, questi rumori, sono accompagnati dalle note bellissime e struggenti in lontananza e dalla voce antica di Bulat Otzava.

Un altro aspetto della mia ricerca è quello della introspezione psicologica e dell'inconscio che dà origine ad una serie di opere, Doppelgaenger, letteralmente Doppio Viandante che descrivono momenti imprevisti e misteriosi della quotidianità.

Rodolfo Pilari is born in Florence.
He is an architect and artist who actively participates in artistic pursuits of the 1980s through his personal exhibitions and public events, with a particular reference to the post-conceptual art and to exhibitions at galleries in Florence, such as Zona non-profit art space, Galleria Schema and in the Salone di Villa Romana Florenz.

He prepared project reports and participated in exhibitions organized in different Italian towns, joining a contest of ideas and deepening, after a short postdoctoral modernist period, of the classical language of architecture along with the study of the manuals ranging from Vitruvius to eighteenth-century treatises. Imitation, copying, reproduction of the model became the main features of this research that took its inspiration from the ancient town.


This Website was born in 2015..
It has developed through modifications and updates, slowly, almost in an artisanal form and with the precious help of Fabio Fresolone and his studio.
It documents and welcomes my works from the late 1970s to today. There are no previous and initial works of a pictorial nature, from 1970 until the participation in the 10th Quadrennial of Art in 1975.
There are three key images that I have chosen for reading and understanding my work. Salviamo Santa Cristina represents the search for the lost heart. The place of memory and remembrance.
The idea of an art that is not only tautological and self-referential.
Masterpieces are no longer produced it represents the minimalist aspect, the minimization of aesthetics and art as decoration, which characterized above all the enthusiasm of my first works.
Today, somehow, the work is retracted to make way for Il Combattente.

For my current work I mainly use photography and film shooting. Not being basically a photographer, I use these tools mainly as a means of documenting an idea. I therefore use unprofessional and often automatic shooting tools, precisely to minimize the help of technology by virtue of a greater sensitivity of the work accomplished.
(A dear friend, champion and great car driver was able to win and beat opponents who drove vehicles of greater power and commercial value with a more modest car precisely by virtue of his ability).

Some lucky works are made with a single shot and in the same temporal space. Others are the result of a more complex processing that draws on different images even over time. It is for this reason that the chronology and dating of my works is difficult. So I prefer to move in a circular, spherical dimension, where the memory slowly resurfaces together with the time that is lost. Some of my works are often the result of literary encounters. Woland for example. Others, on the other hand, draw from the news, even the crudest and most terrible, as for example in Bocca di Rosa . Still others, such as Vampa or Salviamo Santa Cristina , are works in which the artistic dimension of the image reinforces the denunciation of a social problem.

With the illegal intrusion into the Belgian pavilion at the Venice Biennale 2019 and subsequently at the Caffè Florian, three new figures take shape and accompany me in my current artistic path. The irreverent and goliardic Capone , the bearded bearer of light Lucifer and the enigmatic masked warrior The Fighter . To these is added the charming and sweet Marilyn , whom Capone meets on a morning of white dew in a billboard. Lastly, the fascinating and mysterious Rachele Paroli. R.P. it is the portrait, the title and the story of a lost painting. It was exhibited in Rome at the x Quadriennale in 1975 and purchased by an anonymous collector. He lives today in his clothes and in his fantastic world. These fictional characters are my working group that somehow dress up all the images and give life to a new imaginative journey.

In 2021 I made performances and videos in continuity and inspired by the style that characterized that of my first performances of the seventies and that is to act mostly anonymously, without an official occasion and for an occasional audience. (The Biography shows those made in the streets of the San Niccolò district in Florence, in Piazza Pierozzi in San Casciano Val di Pesa, the large graffiti on the wall made in the dark at night in the Unimedia gallery of Caterina Gualco and Claudio Costa in Genoa, accompanied by 'Eroica di Beethoven, etc…)

They are short films, self-filming, shot with elementary technology that deliberately highlights the amateur aspect. The protagonists, mute, perform simple gestures that are often repeated: leafing through the pages of a book, picking up and placing a rose, greeting every roaring car that pops up and disappears at a curve, the dance of a stick in an ancient furnace, the surreal automatism of an excavator , the slow crossing of the scene ... the twirling in the wind of a cloak.

The leading actors today are the characters I mentioned above. The stage is the road (Capone & la 1000 Miglia), the shores of Lake Maggiore (Marilyn, Vampa and Lucifero), the ancient Solaro furnace which is the backdrop to the exercises and choreography of Il Combattente. The soundtrack is the sounds produced by nature: the lapping of water, the hiss of the wind and other sounds or occasional noises. In Marilyn's video, these sounds, these noises, are accompanied by the beautiful and poignant notes in the distance and by the ancient voice of Bulat Otzava.

Another aspect of my research is that of psychological and unconscious introspection that gives rise to a series of works, Doppelgaenger , literally Double Wayfarer that describe unexpected and mysterious moments of everyday life.

Salviamo Santa Cristina

Salviamo Santa Cristina Santa Cristina in Salivolpe 2015

CAPOLAVORI NON SE NE PRODUCONO PIU’

CAPOLAVORI NON SE NE PRODUCONO PIU’

ESTASI Firenze Galleria Schema 1979 LA DOLCE VITA Panzano in Chianti Antica Macelleria Cecchini 1999 LA MOSSA Siena (La contrada dell'Onda prende la testa) IRIDE schedule d'arte Salone di Villa Romana Florenz 1982 TOCCARE MANIPOLARE PIEGARE San Casciano V. P. performance 1977 LIVORNO Livorno 2015 ROSPO BENEDETTO ( Ritratto dell’artista da giovane ) Sinecchio 2009 IL COMBATTENTE THE END San Pancrazio 2006 HANDA e RIANDA Istambul 2010 TEMPO PERDUTO ( La Fotografia ) Firenze 2010 CONFUSO SOGNO Venezia 2013 LACRIME e FUMO Lomazzo 2005 LAURA e OBELIX Colma di Sormano 2014 WOLAND

(Quell’oscurità giunta da occidente coprì l’enorme città. Scomparvero i ponti, i palazzi. Tutto sparì, come se non fosse mai esistito sulla faccia della terra. Attraverso tutto il cielo corse un unico filo di fuoco. Poi la città fu scossa da un tuono. La cosa si ripetè e il temporale ebbe inizio. Woland cessò d’esser visibile nelle tenebre) Bologna Arte Fiera 2011 SALVIAMO SANTA CRISTINA Santa Cristina in Salivolpe 2015 BOCCA di ROSA ( Alla mia Rosa, alla mia Rosa Regina… ) Erba 2008 VAMPA Milano Stazione Cadorna 2004 HALLA LONTANA Firenze Piazzale Michelangelo 2003 IL VOLO Lago di Como 2002 DO YOU LIKE FLORENCE Tea House Kyoto 1995 TANGO Buenos Aires 2000 L’ALBERO Parigi 1982 POTENTI RUMORI (… a Amedeo Lanci) Galleria A X A 1975, 1976, 1977 SENTIMENTO Soresina Piazza Garibaldi 1994 ARCHITETTURE E DISEGNI Milano Libreria Internazionale Ulrico Hoepli 2001 L'UOMO NERO Viareggio 2015 L'ORME DEI SUOI PASSI Villa Panza 2015 IL SOSPETTO Busto Arsizio 2015 LA SEGRETEZZA DELLA RIUNIONE Cassina Rizzardi Villa Porro Lambertenghi 2015 SENZA FIATO Castiglione Olona 2015 SCAMBIO E BARATTO Castelleone 2015 SENZA TEMPO Lago di Como 2015 SOLENNITA' E TIMORE Lago di Como 2015 COME LA CENERE Viareggio 2015 IL RIMORSO E LA VERGOGNA Lago di Ghirla 2015 BARZELLO Maremma 2015 IL FIUME Palazzolo sull'Oglio 2015

Il Combattente

IL COMBATTENTE



La porta dell'illusione
La porta dell'illusione

La porta dell'illusione Firenze San Niccolò performance 1979


BARLASSINA Piazza Cavour 1991 LE MURATE Firenze 1988 RACHELE PAROLI Roma X Quadriennale Nazionale d’Arte 1975 P. O. M. E. R. I. U. M. Gonzaga 2000 FIORELLINO DI PRIMAVERA Certaldo Il Desiderio e la Conoscenza 1979 L'EROE DI CARTA Vinci 1981 ALDO MORO Roma 1978 WONTED Firenze 1977 MIO DOLCISSIMO INFINITO AMORE Roma Galleria Primo Piano 1980 IL GESTO FEROCE PUNTUALE PRECISO COLPISCE NEL CENTRO DEL CUORE Firenze Per Conoscenza Spazio Zona No Profit Art Space 1978 LA PORTA DELL’ILLUSIONE Firenze San Niccolò performance 1979 STRAVEDERE Firenze Villa Luzzi Pratolino 1983 DI VENTO DI MARE Genova Pharmaka Galleria Unimedia 1979 LA PORTA DELLA MORTE Bologna stazione di Bologna performance Arte Fiera 1980 L’ATTESA Viareggio 2015 BAGNANTI Onno lago di Como 2013 DREAM ( Dream when the day is thru, dream and they might come true, things never are as bad as they seen, so dream, dream, dream ) Arcore 2007 MATER MATERIA Firenze Spazio Zona No Profit Art Space 1977 W COPPI Firenze Santo Spirito Piazza della Palla 1980 CI SPOSEREMO TRA SUONI E CANTI Hamburg Kunstlerhaus Hamburg O SOLE MIO 1980 DUEL Viareggio 2013 ROSSO CON FUOCO Torino 2015 OMBRA SUL LAGO Como 2015 OLTRE LA SIEPE Lomazzo 2015 ALTROVE Torino 2015 SPERANDIO Stazione di Porta Genova Milano 2015 FIRENZE-NEW YORK-MILANO Firenze Galleria Schema 1977 AL SOLE E ALL'OMBRA Corsico 2015 LA SCENA Navigli Milano 2015 REALTÀ E MISTERO Bulgarograsso 2015 OCCHIO STRABICO Corsico 2015 PENOSO VIAGGIO Pavia 2015 LO SPETTACOLO DEL PASSATO Como 2015 SOGNANTE ORRORE Turate 2015 BUONI E CATTIVI ANGELI Lago di Como 2015 FUOCHI FATUI Arezzo 2015 LA CASA DEL MISTERO Marchirolo 2015 L'IMPIEGATO Turate 2015 ALLUNGAI IL COLLO Corsico 2015 L'ESTATE È LA STAGIONE DELLA PUTRESCENZA Varese 2015 LA MONGOLFIERA Cerbaia 2015 LA CAMICIA DI MATARRESE Corsico 2015

Performance San Casciano
Toccare Manipolare Piegare
Toccare Manipolare Piegare

Toccare manipolare piegare San Casciano V.P. performance 1977


MATER MATERIA Firenze Zona No Profit Art Space 1977

MATER MATERIA Firenze Zona No Profit Art Space 1977


Di vento di Mare

Di vento di Mare (drawing on the wall) Genova Pharmaka Galleria Unimedia 1979

L’UOMO CHE RIDE Lago di Como 2015 LA SPIAGGIA Maremma 2015 BIANCO Lomazzo 2015 DI FRONTE IL TONDO Santa Cristina 2015 OMBRE NEL VERDE Parco Sempione 2015 IL GUARDO Lucca 2015 BLOW – UP Colma di Sormano 2015 LONTANO Viareggio 2015 IL PONTE DI PAVIA Pavia 2011 LA PREDA Torino 2015 PICCHIA SODO Roma 2015 STAIE FAIR Portland 2015 LATRINA Milano 2015 DOPPELGAENGER DOPPIO VIANDANTE Milano 2016 SAPIDI PRESAGI Monza 2016 IL CIECO Lomazzo 2016 L'IMMORALISTA Seregno 2016 L'OMBRA Galliate 2016 L'ANGELO DEGLI STRACCI Varese 2016 LA GUERRA Siena 2016 DITA SOTTILI Volterra 2016 L'IMPOSTORE Scarperia 2016 CUPA MALINCONIA Certaldo 2016 SOGNI PERTUTI Malnate 2016 MALAFRASCA Gaiole 2016 BUON GIORNO TRISTEZZA Turate 2016 LUCIFERO Asti 2016 IL SONNO Saronno 2016 PERDUTE ILLUSIONI Livorno 2016 SENZA OFFESA Fenegrò 2016 AIUTATECI A SALVARE GLI ALBERI Lomazzo 2016 PUTIN Sinecchio 2016 LA SENTENZA Azzate 2016 L'UOMO CHE SALUTAVA I TRENI Malnate 2016 IL PALO Cantù 2016 L'EROICO Monza 2016 MALAFRASCA Siena 2017 IL CANE Milano 2017 CAPOLAVORI NON SE NE PRODUCONO PIÙ Pistoia 2017 L'ILLUSIONE Varese 2017 QUALCOSA IN IN BALENO Firenze 2017 VAMPA Firenze 2017 L'UOMO DI PIETRA Firenze 2017 LAVORARE UCCIDE E FA SCHIFO Bergamo 2017 ULTIMO SALUTO Monza 2017 GUARDANDO LONTANO Venezia 2017 CHI NON RIDE MAI NON É UNA PERSONA SERIA Sondrio 2017 A BUCO RITTO Lecco 2017 IL CAMPIONE Lucca 2017 L'UOMO SENZA QUALITA' Milano 2018 SEI DALLA PARTE DEL TORTO Turate 2018 RODOLFO RUBA COSE SUE Bollate 2018 OMBRA PER QUALCOSA Lomazzo 2018 ME NON MI CI CONTI Como 2018 LE BUONE MANIERE Sesto Calende 2018 GLI OCCHI SI STUPIRONO Castiglione Olona 2018 GIUSTO E STRAGIUSTO Appiano Gentile 2018 COSA NON GRAVE Piacenza 2018 LA VEGLIA Como 2019 L'ARTE E' UNA PUTTANA COSTA Cantù 2019 COME UNA FOGLIA Firenze 2019 GLI SNODI E I BIVI Recanati 2019 IL CENCIO Como 2019 LA FOLLIA Lucca 2019 L'ILLUSIONE DI UNA NECESSITA' Siena 2019  IL FOLLE ARDIRE  Turate 2020  LA POLVERE ROSSA  Cantù 2020  L'OMBRA E LA PAURA  Montelupo Fiorentino 2020  L'UNIFORME E LA CRESIMA  Como 2020  Lucifero  Milano 2020  MALAFRASCA  Como 2020  AL COMANDO FUOCO ALZERO'IL BRACCIO  Santa Cristina in Salivolpe 2020

W Coppi

W Coppi Firenze Santo Spirito Piazza della Palla 1980

LATRINA Milano 2015

PER CONOSCENZA Firenze Zona No Profit Art Space 1978 foto L. Majoni
IL GESTO FEROCE PUNTUALE PRECISO COLPISCE NEL CENTRO DEL CUORE

DOPPELGAENGER ( drawing on the snow ) Lomazzo 2019

DOPPELGAENGER ( drawing on the snow ) Lomazzo 2019

L'UOMO SENZA QUALITA'

L'UOMO SENZA QUALITA'

NON SERVONO PAROLE PER LA POESIA

NON SERVONO PAROLE PER LA POESIA ( drawing on the wall ) Milano Bovisa 2018

WHY NOT ( drawing on the wall ) Como 2019

WHY NOT ( drawing on the wall ) Como 2019

W Coppi

TU CHI SEI? (drawing on the wall) Milano Stazione Centrale 2016

W Coppi

woland

DOPPELGAENGER DOPPIO VIANDNTE

DOPPELGAENGER DOPPIO VIANDANTE

Di vento di Mare

IO HO VISTO TUTTO ( drawing on the wall ) Lomazzo 2017

Vampa

VAMPA

La peste

LA PESTE ( STOP THINKING ABOUT MONEY )

LUCIFERO

LUCIFERO

Avvocato CAPONE

AVVOCATO CAPONE

SELF PORTRAIT

SELF PORTRAIT

W Coppi

LACRIME E FUMO da Enzo Gragnaniello, Sempre più su, Balia 2011

E' SULL' ORLO DEL PRECIPIZIO CHE L'EQUILIBRIO E' MASSIMO Milano 2019

E' SULL' ORLO DEL PRECIPIZIO CHE L'EQUILIBRIO E' MASSIMO ( drawing on the wall ) Milano 2019

KAOS (drawing on the wale) Lomazzo 2019

KAOS ( drawing on the wall ) Lomazzo 2019

Sortire dall'opera

SORTIRE DALL'OPERA ( ...a Giovanni Anselmo )

SULLA STRADA DELL’ARTE

SULLA STRADA DELL’ARTE

CAPONE venezia biennale d'arte 2019

CAPONE Venezia Biennale d'Arte (Padiglione del Belgio) performance 2019

CAPONE Venezia Caffè Florian 2019

CAPONE Venezia Caffè Florian performance 2019

... a MARILYN con una rosa CAPONE

... a MARILYN con una rosa CAPONE

MARILYN Lago Maggiore 2021

MARILYN Lago Maggiore 2021

VAMPA Lago Maggiore 2021

VAMPA Lago Maggiore 2021

IL COMBATTENTE Solaro 2021

IL COMBATTENTE Solaro 2021

Portrait de Rachele Paroli 2022

PORTRAIT DE RACHELE PAROLI

Ruggine sul gancio (Drawing on the wall) Milano 2022

RUGGINE SUL GANCIO (Drawing on the wall) Milano 2022

La peste video 2021

LA PESTE video 2021

Lubecca video 2022

LUBECCA video 2022

Ruggine sul gancio video 2022

RUGGINE SUL GANCIO video 2022

John Cage:IL SILENZIO NON ESISTE

John Cage: IL SILENZIO NON ESISTE

W Coppi

BELLA CIAO (I funerali di Franca Rame) Milano 2013

Bocca